La gestione efficace del tempo, la capacità di lavorare in squadra e di risolvere i problemi sono le tre soft skill che le imprese ritengono strategiche in sede di valutazione del personale da inserire nel proprio organico aziendale. Questo è emerso da un’indagine promossa dall’Unione Europea.

Proprio sulla capacità di lavoro in squadra nascono i problemi per le nuove leve: i Millennial (o Generazione Y, nati fra i primi anni Ottanta e l’inizio degli anni Duemila). In virtù dell’essere cresciuti nell’era dell’informazione, i Millennial sono la generazione più tecnologica che il mondo abbia mai conosciuto. Di conseguenza, questa porzione crescente della forza lavoro è attratta dalle carriere cosiddette “STEM” (science, technology, engineering, and math) e vanta mediamente un portafoglio di abilità tecniche complesse che spesso sorprendono se rapportate alla giovane età di chi le possiede. Tuttavia, quando si tratta di competenze trasversali, i Millennial non sempre si rivelano all’altezza, e ciò si sta rivelando frustrante per i datori di lavoro.

Le soft skills non sono sempre specifiche rispetto al tipo di lavoro e sono fortemente connesse alle qualità e agli atteggiamenti personali, alle abilità sociali (comunicazione, lavoro in gruppo, gestione delle emozioni) e gestionali (gestione del tempo, risoluzione di problemi, ecc). Ad oggi quindi il trend è considerare importante la preparazione tecnica almeno quanto il possesso di soft skills sempre più ricercate (e rare).

In ambito nazionale è stata Assolombarda (2015), con un’indagine condotta in collaborazione con l’Università di Milano Bicocca-Crisp (Centro di ricerca interuniversitario per i servizi di pubblica utilità), a rilevare che le soft skills più richieste per le figure più significative di Industry 4.0 sono la capacità di lavorare in team, le abilità comunicative e il problem solving, insieme con alcuni aspetti caratteriali di precisione, affidabilità, intraprendenza e dinamicità .

I Consulenti di Selezione di Knet Human Resources, consci dell’importanza di una corretta valutazione delle soft skills in sede di selezione, effettuano specifiche prove in basket e attività di Assessment affinché ogni inserimento di personale sia sempre un successo.

16 ottobre 2018
Manager (businessman) plan improve his soft skills. Soft skills training and improvement concept.

LE SOFT SKILLS CHE LE IMPRESE RICERCANO DI PIU’ – AVVENTO INDUSTRY 4.0

La gestione efficace del tempo, la capacità di lavorare in squadra e di risolvere i problemi sono le tre soft skill che le imprese ritengono strategiche in […]
3 settembre 2018
temporary management

TEMPORARY MANAGEMENT PER LE PMI: UN OTTIMO SISTEMA PER ACQUISIRE COMPETENZE DI ALTO LIVELLO A COSTI SOSTENUTI

La necessità. La difficoltà che il tessuto imprenditoriale nazionale, costituito per il 90% da PMI, attualmente affronta riguarda una sempre maggiore necessità di competenze specifiche senza […]
2 settembre 2018
auswahl

FAST ASSESSMENT – UNO STRUMENTO DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE DEL PERSONALE RAPIDO ED INNOVATIVO

La necessità. E’ ampiamente cresciuta negli ultimi anni la consapevolezza circa l’importanza del “capitale umano” presente all’interno di un’organizzazione, patrimonio tanto delicato quanto determinante per la […]